Cettina Caliò

PER IL VERSO GIUSTO

inediti e inauditi degni di nota

 Sostanza

Sola
nell'ombra
di maggio insonne
mi allungo
dentro
questo imprevisto adesso

solo per sentire
il fruscio
delle tue ali
sulla pelle nuda

Cettina Caliò 

 

Sostanza
Sola
nell'ombra
di maggio insonne
mi allungo
dentro
questo imprevisto adesso

solo per sentire
il fruscio
delle tue ali
sulla pelle nuda

Dimenticabile
Rimane
uno sguardo inesplorato
il nostro
un'ipotesi infiammabile
in questo giorno liquido
prendo in anticipo
la notte

e vorrei
andare lontano
per rimanere
qui vicino

La superficie della tregua
La superficie della tregua
è uno spazio rauco

e dove il mare eccede
il rumore della distanza
accompagna

il disordine lento
del mattino

Canto piano
La distanza
è un inciampo delle mani
soltanto
un evento minimo
cucito addosso

se sottraggo il vuoto
resta il fuoco 

La simmetria del limbo
Riemergi dal vomito esausto
della notte
incapace di misurare
la simmetria del limbo

riassumi il giorno
in questo brivido incappucciato

e perdi il conto
dei giorni sottratti
all'incavo del mare

Sommario

pus-megafono

Videor

logo_raccapriccio

Sommario

avete-rotto-la-mi

logo_raccapriccio

Sommario

pus-megafono
logo_raccapriccio